Cucina , passione , amore per il mio compagno e mio figlio...

SFOGLIA CON MOZZARELLE E POMODORI



Sto pregando , intensamente pregando Dio , che finalmente un giorno di pioggia ricompaia all'improvviso..quella fine , lenta che batte sopra i vetri delle finestre e rinfresca gli animi e le menti.
La campagna ormai è quasi desertificata , la polvere entra ovunque , nelle ossa , tra le imposte  ,negli occhi pieni di stanchezza.
In mezzo a tutto questo , emerge la gioia , la bellissima gioia che mi ha dato mio figlio.
Anni di levatacce alle sei , di corse in città in auto , perché avevamo perso l'ultimo treno utile del mattino , anni di libri lasciati in giro , di sacrifici economici , di occhi che si guardavano e mani sudate che si stringevano come saluto silenzioso  ..anni di attesa , nel vederti crescere e diventare la meravigliosa persona che sei .
Abbiamo vissuto i giorni degli esami come fossimo stati una sola cosa , ed in verità , come spesso accade , sei tu che mi hai dato la forza di sostenere l'ansia che mi aveva pervasa.
L'attesa fuori dalla scuola  io e Sergio , nascosti ovunque , mentre sostenevi gli esami  e la prima , grande prova della tua vita .
Io e Sergio che abbiamo riconosciuto la tua voce rispondere alle domande , una lacrima che ci è scesa in concomitanza e finalmente vederti uscire e quasi la voglia di correrti incontro, frenata dalla presenza di altri maturandi che stappavano spumante .
Un piccolo dono che Sergio ti ha fatto trovare all'uscita perché i fiori , non si addicono ad un grande uomo, e chissà se questa affermazione è vera .
Ti ho amato da subito e tra noi c'è sempre stato un feeling come con nessun altro .
Tu leggi i miei pensieri e mi riempi di abbracci .
Io ti ho seguito da lontano , molto vicinissimo , cercando di lasciarti decidere n autonomia..tu mi hai ripagato con tanta stima ed un grazie mamma meraviglioso , ogni qualvolta eri tu ad ottenere qualcosa .
Adesso sei maturo , un maturo non da 100 , secondo la commissione , ma da mille secondo il  mio giudizio .
Se avessi sognato un figlio onesto , maturo e giusto , avrei desiderato te ..
Grazie dal cuore figlio mio , ti auguro una meravigliosa vita ...

Ho copiato quello che per me è un po' il tormentone di questa estate , ma festeggiando con i colori dell'estate , e cercando di usare meno fuoco possibile ,,,, quello che ne nasce è una sorprendente torta di sfoglia  salata da assaporare  fredda con gli ingredienti crudi , ideale per aperitivi nelle sere d'estate , da gustare in un piccolo terrazzo in tre , con la visione di una stupenda torre di un castello medioevale...cosa chiedere di più alla vita ?
Che la gente ritrovi l'onestà di cui si fa scudo ...

INGREDIENTI PER UNA TORTA SALATA

  1. pasta sfoglia rotonda , una confezione 
  2. pomodorini ciliegia, circa una ventina 
  3. mozzarelline tonde piccole , lo stesso numero dei pomodori 
  4. basilico 
  5. qualche oliva taggiasca o nera 
  6. sale pepe
  7. origano 
  8. olio extra vergine di oliva 




Rivestite una teglia rotonda con carta da forno e stendete la pasta sfoglia , cercando di lasciare il bordo ben consistente .
Bucherellate con i rebbi di una forchetta tutta la base , e cuocete in forno caldo  a 180 °per circa quindici minuti o almeno fino a che non avrà assunto un bel colore dorato .





Scolate le mozzarelline dal loro liquido di conserva e lavate i pomodori .
Togliete la sfoglia cotta dal forno e lasciatela raffreddare .
Una volta fredda , riempitela con gli ingredienti alternando , pomodoro mozzarella ed olive .


Distribuite sopra il basilico fresco sminuzzato , aggiustate di sale pepe ed origano quindi completate con un filo di olio.


BUON APPETITO 



Nessun commento

Posta un commento

Professional Blog Designs by pipdig