Cucina , passione , amore per il mio compagno e mio figlio...

CROSTINO DEL CONTADINO



Gli ho dato questo nome , crostino del contadino, non per svalutarlo , ma al contrario per onorare un piatto talmente semplice che al contempo racchiude eleganza e raffinatezza.
Adoro chi lavora la campagna , i contadini di una volta , quelli che arrivati all'età di cinquant'anni o poco più, erano ormai curvi su stessi , segno di una vita che li aveva davvero provati.
Ma invidio quel loro essere sereni per la semplicità che caratterizzava le loro vite .
Con una falce erano capaci di tenere puliti ettari ed ettari di campo , aravano con un aratro trainato dai buoi , la terra fumava ed ogni stagione rispettava il proprio corso.
Ho avuto la fortuna di conoscere veri contadini , il babbo del resto lavorava con loro , essendo un rivenditore di macchine agricole , ed ho sempre pensato che sono persone meravigliose .
Il contadino ha la scarpa grossa ed il cervello fino , così mi insegnava il nonno..
Ed era vero , sapevano ingegnarsi come nessuno.
Probabilmente al di là della fatica fisica , erano aiutati dal loro vivere lentamente , avranno conosciuto poco ed assaggiato poche culture , paesi , ma sicuramente non sapevano cosa fosse lo stress.
I cibi rispettavano il tempo e le stagioni , si stivava ovunque , persino sotto ai letti , cosa che a pensarci mi provoca ribrezzo ,questo si..
In  cantina c'erano vino  , olio , fagioli , patate , castagne , i più fortunati avevano formaggi e carne di maiale , attaccata al soffitto con ganci rudimentali e completamente ricoperta di pungitopo , la pianta spinosa che appunto non permetteva ai topi delle cantine di sfamarsi con le provviste per la famiglia .
Ed immagino i canti intorno ad un fuoco , la sera quando si legavano insieme le pannocchie di mais , con le quali poi si adornavano le pareti dei vecchi fienili.
In Toscana la bruschetta la faceva da padrona e con la molitura delle olive  a novembre , continua ad essere indiscussa protagonista delle nostre tavole , accompagnata poi da altri crostini , questo è uno di quelli che adoro..





INGREDIENTI PER DUE PERSONE 

  • pane integrale , dalle 4 alle 6 fette arrostite
  • formaggio gorgonzola  4 cucchiai
  • pera , 1
  • noci 3/4
  • miele 
  • peperoncino
Preparazione semplicissima..
Fate tostare il pane e poi lasciatelo raffreddare .
Spalmate su ciascuna fetta una dose generosa di formaggio.



Aggiungete una fettina di pere precedentemente ben lavata alla quale avrete tolto il torsolo.
Continuate con un gheriglio di noce ed un filo di miele al quale avrete aggiunto qualche seme di peperoncino.


Assaporate appena fatto!!

BUON APPETITO 




Nessun commento

Posta un commento

Professional Blog Designs by pipdig