Cucina , passione , amore per il mio compagno e mio figlio...

FILONCINI DI PANE CON FARINA MULTI CEREALI E SEMI



Spesso mi sono chiesta che cosa mi ha spinto ad avere un blog di cucina .
Perché è veramente fatica  , non tanto il  cucinare che è una delle cose che amo di più probabilmente assieme ai lavori dell'orto e viaggiare (sono affascinata da  conoscere luoghi nuovi , storie , musei, culture  ..)ma tutto quello che c'è dietro .
Come ho sempre detto il blog è nato per lasciare qualcosa, anzi direi per insegnare qualcosa a chi proprio di cucina non sapeva niente .
E comunque a distanza di un anno , posso dire che sto mangiando uova sode pronte , verdure rifatte in padella , insomma stiamo veramente migliorando.
Anche se la cosa che riesce meglio al mio compagno è aiutarmi nelle pulizie della casa .
E' lui che mi fa trovare le lenzuola cambiate , lui che pulisce i vetri delle finestre , lui che a guardarlo pulire mi incanta per quanto è preciso e meticoloso.
Quindi , se l'arte culinaria  va a rilento  ,diciamo che per altri aspetti sono più che soddisfatta , e l'amore di cui mi riempie , è solo uno stimolo continuo ad apprezzare ogni giorno di più  la vita che passa  .
Il blog  , dicevo appunto ,richiede oltre alla cucina , la fotografia , l'impiattamento , non che sia precisa e brava , ma tante  piccole attenzioni che , probabilmente , per me che sono già molto impegnata con il lavoro riescono a prosciugare tanta energia  ..
E allora ?
Allora è una passione , allora è una gioia quando parlo con le persone , allora arrossisco quando qualcuno si complimenta con me , per le ricette , la fotografia , i miei racconti..
Non ho mai fatto un corso di cucina , un corso di fotografia del cibo ne tanto meno  un corso di scrittura , come ho più volte detto..
Sono autodidatta e solo questo mi basta e mi da la consapevolezza che , non voglio mai sentirmi inferiore a nessuno .
E forse nemmeno lo sono davvero , perché quello che io pubblico qui , è vero , reale , le foto non sono artefatte perché non so usare nessun programma di ritocco  , non ho che da mostrare ciò che realmente sono e ciò che realmente mangiamo cinque minuti dopo la fotografia .
Un po' come me , il blog rispecchia il mio animo ed il mio carattere , sono quella che si vede fuori , anche se qualcuno ha sempre sbandierato il contrario , ma grazie a Dio questo è un periodo di soddisfazioni personali talmente tante e belle che , come direbbero a Napoli , me ne frega assai..
La semplicità di un pane , quello che mi piace fatto in casa sempre quando posso..
Farina multi cereali , e semi tanti , dei panini ottimi e gustosi , come Francesco e Mena , una splendida coppia di conoscenti che sabato si è complimentata con me .
Lei , che è una sarta bravissima e crea delle cose veramente meravigliose , delle quali mi innamoro a vista ..potete vedere le sue creazioni in un bellissimo sito web "mammacreativadesign" e non le faccio nessuna pubblicità..a me nessuno da niente , mi fa solo piacere far conoscere chi è veramente bravo ma non viene mai visto perché non famoso..siamo così del resto no ?
Vi lascio con la ricetta del mio pane ...


INGREDIENTI PER CIRCA 8 FILONCINI

  • farina multi cereali  500 g
  • farina 1 , g 100
  • lievito madre , 100 g 
  • sale fino , 2 cucchiaini
  • semi misti (girasole, avena , zucca..) 80 g circa
  • acqua , 320 ml


PROCEDIMENTO

Fate sciogliere nell'acqua tiepida il lievito madre , in alternativa potete usare il lievito di birra , calcolandone circa 10 g.
Mescolate le due farine , aggiungetele piano piano all'acqua con il lievito dopo che quest'ultimo si sarà sciolto.
Impastate bene e mettete anche circa la metà dei semi nell'impasto , in ultimo il sale che non deve mai venire a contatto con il lievito .
Il tutto può essere fatto anche con la planetaria.



Collocate l'impasto, dopo averlo modellato a pagnotta ed inciso con un coltello , all'interno di una ciotola coperto con un panno e lasciate che raddoppi .
Se volete accelerare i tempi mettete in forno con la luce accesa , ma se non avete fretta lasciate che faccia il suo corso a temperatura ambiente .



Appena sarà raddoppiato , riprendete l'impasto , cercate di stenderlo con le mani in un piano infarinato , e fate le tre pieghe .
Considerate un rettangolo , piegate per un terzo la parte superiore e poi andate con la parte inferiore a ricoprire tutto.
Fate le pieghe ancora una volta , quindi due giri di pieghe e lasciate riposare il pane sotto una ciotola che funga da campana .( Trovate tante immagini sul web per come fare le pieghe al pane ..)
Trascorso questo tempo , riprendete e ricavate circa otto filoncini che posizionerete sopra ad una teglia rivestita con carta da forno.
Umidificate leggermente con poca acqua la superficie dei panini  e cospargeteli con i restanti semi.
A questo punto ponete in forno spento con luce accesa a lievitare ulteriormente per un tempo compreso tra le due e tre ore .
Non toccate la teglia o il pane e cuocetelo direttamente a 180° per circa trenta minuti.
Sfornate e assaporate .


Se volete potete congelare il pane in buste monodose , e togliere poi quando vi servirà , lasciando scongelare a temperatura ambiente per 4/5 ore .
Rimane morbido e gustoso , e sarete certi di non rimanere mai senza pane ..e che pane !!

BUON APPETITO 




Mi sono impossessate di questa immagine perché mi sembrava davvero emblematica e la condivido con tutti voi, buona settimana a tutti cari lettori !


Nessun commento

Posta un commento

Professional Blog Designs by pipdig