Cucina , passione , amore per il mio compagno e mio figlio...

PIZZA CON IMPASTO A LUNGA LIEVITAZIONE



Muovendomi spesso sui social , vedo che notoriamente , il sabato è uso e costume mangiare pizza .
Si mangia in pizzeria , al taglio , con gli amici , pizza da asporto , pizza fatta in casa , homemade , come va di moda adesso .
Allora tutto parte dal mio amato e datato lievito madre , che rinfresco spesso e guardo crescere ogni volta che apro lo sportello del frigorifero e mi trovo il barattolo a portata di sguardo .
Se ne sta li , spesso getto nell'organico l'esubero per mancanza di tempo e quindi non lo utilizzo.
Spesso diventa parte fondamentale di un pane di semola rimacinata eccellente , spesso di qualche dolce lievitato , quasi mai croissant per il tempo e l'attenzione /difficoltà che richiedono , a volte di una pizza che ho scoperto essere buonissima , a patto che investiate tempo e pazienza.



E' vero ci sono anche le farine pronte , quelle che contengono già lievito , o miscele per pane , pizza ma amo partire dall'origine nel cucinare e presumo che più gli ingredienti sono manipolati più hanno degli effetti negativi sul nostro organismo.
Quindi , farina alla mano (l'unica eccezione può essere l'utilizzo della Manitoba..) partiamo con una buona pizza da fare in casa ...

INGREDIENTI PER CIRCA 4 PIZZE 

  • farina 0, 400 g
  • farina Manitoba , 300 g
  • lievito madre , 100 g
  • acqua a temperatura ambiente  , 450 g
  • sale fino , 20 g
  • zucchero o malto d'orzo , un cucchiaino
  • condimenti vari (pomodoro , mozzarella , origano ...)
Per prima cosa rinfrescate il lievito madre , e dopo aver fatto questa operazione , dovete aspettare che aumenti di volume triplicando .
Ci vorranno minimo tre ore ..
A questo punto sciogliete il sale in poca acqua presa dal totale e lasciate da parte .
Mescolate le due farine , e ponete nel mixer il lievito con la restante acqua ed il malto d'orzo.
Lavorate bene poi aggiungete la miscela di acqua e sale .
Formate un impasto che lascerete fermo nella spianatoia per una ventina di minuti.



Trascorso questo tempo , prendete l'impasto e stendetelo facendo con esso le pieghe come nel pane , quindi formate di nuovo una palla che lavorerete facendo la pirlatura , cioè, ruotando  su se stessa la pasta accompagnando il movimento con le mani quasi a chiudere l'aria al suo interno facendola strisciare nella spianatoia .
Poi posizionate la palla all'interno di una zuppiera .


Coprite con un panno e lasciate riposare per un'ora  circa a temperatura ambiente , poi trasferite in frigo per un totale di ore che va da un minimo di 12 ad un massimo di 48.

Quando preparerete la pizza.....togliete l'impasto   dal frigo e lasciatela a temperatura ambiente per tre / quattro ore  .

 Poi prendete l'impasto e dividetelo in quattro parti  con le quali farete dei panetti tondi che lascerete a riposare ancora dalle tre o quattro ore .


Trascorse le ore previste stendete ciascun panetto con le mani possibilmente senza mattarello eseguendo l'operazione sopra la spianatoia infarinata con della semola .


Scaldate il forno alla massima temperatura e tagliate la mozzarella in piccoli pezzetti  ,poi farcite la pizza partendo dal pomodoro arricchito di olio ed origano , sale e continuate con gli ingredienti che preferite ..
La pizza di Franci prevede quasi sempre wurstel...


Infornate nella parte bassa del forno e dopo circa venti minuti aggiungete la mozzarella e continuate la cottura per altri dieci minuti .
Aggiungete olio e se vi piace una macinata di pepe nero appena macinato.



Sfornate e assaporate !

BUON APPETITO !!!

Nessun commento

Posta un commento

Professional Blog Designs by pipdig