Cucina , passione , amore per il mio compagno e mio figlio...

TORTA CON PASTA ALL'OLIO, RICOTTA E SCORZA DI LIMONE


Ultimamente sono fatta davvero vagabonda , o forse sono solamente stanca , tanto che la prima colazione difficilmente inizia con torte o dolci usciti dal mio forno , ne tanto meno biscotti confezionati con le mie mani  ..
Ma questo semplice dolcetto è nato , dopo che mia suocera ci aveva invitati a cena in tarda serata e in casa mi trovavo sprovvista di ingredienti se non un vasetto di ricotta e qualche uovo !
Non avevo voglia di usare burro e lo ammetto come ultima scusa , avevo la testa ormai proiettata a Cibus 2018.
L'evento a Parma nell'area riservata alle fiere , un salone internazionale di prodotti d'eccellenza agroalimentari , al quale mi ero accreditata grazie all'Associazione italiana  food blogger .
Mi avevi già scannerizzato il biglietto , e ti eri offerto da tempo di accompagnarmi , sapendo che dovevi stare fuori ad aspettarmi per ore , visto che l'ingresso è riservato solo alle persone del settore food e ristorazione o food blogger..
Appena arrivati mi hai lasciata nel grande parcheggio e sono corsa alla ricerca del padiglione che ci ospitava per il primo evento , quello della presentazione del Prosciutto Toscano da parte del suo Consorzio.
Mi sono quasi persa in quel labirinto di sapori , profumi e visioni paradisiache , sono inciampata su banchi di ogni ben di Dio , ma per fortuna sono arrivata all'appuntamento in tempo !
Una splendida accoglienza , uno chef Emanuele Vallini che ci ha fatto degustare il prodotto da lui rivisitato e un bicchiere di Vernaccia di San Gimignano,splendidamente presentato da una sommelier di tutto rispetto ..



Anche in quei pochi minuti , mi sono sentita fiera di essere toscana , appartenere ad una regione che in quel momento tutti i presenti onoravano e decantavano per le sue bellezze naturali e non da meno , per il prodotti che essa offre ..

I visitatori , mentre noi foodbloggers eravamo impegnate nel nostro fotografare , accedevano agli stand e si servivano  di tutto quello che ogni espositore mette a loro disposizione.




Praticamente esci da li dentro che ti sei ingrassato di una decina di chili se vuoi...
Dopo il prosciutto è toccato alla finocchiona , altro rinomato salume toscano , ed altra rivisitazione sempre da parte dello chef , in un finger food davvero esilarante e sorprendente .




Finocchiona trasformata in minuscole sfere tutte uguali , leggermente bagnate in una confettura di peperoncino e zucchero di canna e passate  in un grana grattugiato , il tutto anche qui accompagnato da pane toscano sciapo e del prosecco ..
Ci sediamo , ascoltiamo ed osserviamo tutto , siamo come dei giapponesi impazziti da cotante bellezze , nel turbinio degli scatti , non mi sfugge la nostra leadership che devo tenere d'occhio per seguire i nostri spostamenti ..
Allo stand del bambù ci presentano questo prodotto e ne rimango davvero colpita ..il gusto dei suoi germogli è un mix tra topinambur e carciofo e lo assaggio sotto forma di paté, di crema dolce e di grigliato con tartufo.
Davvero una fiera di eccellenze .
Ho la fortuna di incontrare una food blogger , Maria Stella di Cappuccinoaddict, ed insieme ci avviamo verso un altro stand.
L'accoglienza della hostess nonché credo dipendente ed il direttore commerciale della azienda che andiamo a visitare mi lascia basita ..
Lo stand ha già qualcosa di diverso , la cura dei particolari , i colori , e la raffinatezza nel servirci i loro prodotti , biscotti , accompagnati da un cappuccino da foto..



L'azienda è la DiLeo e produce biscotti , ma non semplici biscotti ,  signori biscotti!
Avrò modo di parlarne quando vi presenterò una ricetta che ho pensato di fare in loro onore per l'accoglienza ricevuta.
Sono stanca ma felicissima e poi mi sento un po' in colpa sapendo che sei fuori sotto il sole in auto ad aspettarmi da ore ..

Mentre percorriamo gli stand con Maria Stella incontro anche qualcosa , tra tantissime altre che attrae la mia attenzione ...



Una mega 'nduja che viene offerta in piccolissimi tagli a tutti coloro che sostano allo stand..




Sorridendo ritraggo di corsa una scritta , che mi sembra adatta a te , ...

Usciamo , saluto la cara compagnia del pomeriggio , ci scambiamo il numero di telefono e mi riavvio all'auto , tu sei li ..fortunatamente sei andato  a mangiarti del buon pesce in un ristorante vicino , almeno hai trascorso un 'oretta al fresco e non in paziente attesa .
Al ritorno lasciamo Parma e ci avviamo verso Reggio Emilia , ci fermiamo ad una cooperativa di formaggio e ci compriamo parmigiano 24 mesi , del prosciutto di Parma , burro fresco e Lambrusco .
Anche per oggi abbiamo fatto il nostro bel rifornimento...
Ma torniamo alla torta con ricotta ..




Volevo una frolla non frolla così che fosse più leggera ed elastica ed ecco cosa ho usato .


INGREDIENTI PER UNA TORTA DI 24 CM 

PER LA PASTA

  • uova 2 intere ed un tuorlo
  • zucchero , 110 g
  • olio extra vergine di oliva 50 g
  • farina per dolci , 300g
  • vanillina , 1 bustina
PER IL RIPIENO

  • ricotta di pecora o bufala , 250 g
  • yogurt greco alla vaniglia 1 vasetto
  • zucchero semolato , 120 g
  • uova 4
  • limone 1 , la scorza 
  • zucchero a velo per decorare
PROCEDIMENTO

Per la pasta : lavora le uova con lo zucchero poi aggiungi l'olio ed infine gradualmente la farina e la bustina di vanillina . Forma un composto morbido che lascerai  riposare coperto da pellicola in frigorifero.


Per il ripieno:
  1. Separa gli albumi dai tuorli, lavora questi ultimi con lo zucchero montando bene .
  2. Aggiungi la ricotta mescolando delicatamente e lo yogurt
  3. Grattugia la scorza del limone e mettila nell'impasto di uova e ricotta .
  4. Monta gli albumi a neve ben ferma ed aggiungili al composto precedente 
  5. Accendi il forno alla temperatura di 180°
  6. Rivesti la teglia con la pasta stesa abbastanza sottile , lasciando che i bordi fuoriescono dalla teglia stessa
  7. Riempi con il composto di ricotta e richiudi con l'eccesso dei bordi laterali, non perfettamente tagliati.
  8. Poni in forno per circa 40 minuti alla temperatura di 180°, poi per altri 30 minuti circa alla temperatura di 160 °
  9. Controlla la cottura visivamente 


Lascia raffreddare il dolce e poi toglilo dalla teglia .
Cospargi con abbondante zucchero a velo...



Servi calda e se avanza , è buona anche fredda ...

BUON APPETITO !


Nessun commento

Posta un commento

Professional Blog Designs by pipdig